user_mobilelogo

Commenti Partite

Un Bolzano privo di Bardaro, Stollery e Youds si arrende ad un Klagenfurt più cinico che, alla Stadthalle, si impone per 4-2 al termine di un match molto tirato e, in alcune fasi, anche molto teso. I padroni di casa hanno comunque meritato la vittoria, avendo giocato molto più aggressivi dei Foxes apparsi sottotono; specialmente

Ci vuole un siluro di Dennis Robertson, arrivato al 03:30 del supplementare per permettere al Bolzano di espugnare la Erste Bank Arena di Vienna per 3-4, al termine di una partita molto combattuta e sempre tirata nel punteggio, con i padroni di casa che hanno trovato il gol del 3-3 pochi secondi dopo che Halmo aveva

Come la scorsa stagione, la prima giornata del Pick round della ICE Hockey League mette di fronte Bolzano e Salisburgo; i Foxes si impongono per 4-2 al Palaonda, grazie alla doppietta di Miceli ed alle reti di Fournier e Catenacci, mentre per gli ospiti vanno a segno Heinrich e l'ex Schofield. Con questa vittoria il Bolzano si porta a

Serviva un punto solo al Bolzano per conquistare la prima posizione matematica in questa Regular Season e la qualificazione alla prossima Champions Hockey League: alla fine, dalla partita contro il Villach al Palaonda ne sono arrivati 3, figli di un 5-0 con il quale i Foxes hanno battuto gli avversari, arrivati nel capoluogo altoatesino con numerose assenze a roster, al termine di un match letteralmente

Il Bolzano, dopo aver conquistato la certezza matematica del primo posto e della partecipazione alla prossima Champions Hockey League, conclude la regular season con una sconfitta "quasi indolore" sul ghiaccio della Linz AG Arena contro i Black Wings che si impongono per 3-2 grazie ad una doppietta di Lebler e ad una partita di orgoglio. Il Bolzano può recriminare su tre

Se si dovesse scegliere una partita per spiegare ai neofiti la bellezza dell'hockey ghiaccio, il match di questa sera fra Bolzano e Klagenfurt sarebbe un ottimo spot. Nel momento più importante della stagione regolare, il Bolzano si ridesta e batte il Klagenfurt per 4-3 al Palaonda, rimontando per due volte un doppio svantaggio (0-2 e 1-3), trovando la rete della vittoria grazie a Dennis Robertson. Sugli scudi, oltre al numero 20, anche il