user_mobilelogo

Commenti Partite

Continua il periodo nero per l'Hockey Club Bolzano che, davanti al pubblico amico del Palaonda, incassa la sesta sconfitta in 7 gare, con l'unica eccezione della risicata vittoria ai danni del Fehervar. Il Bratislava espugna il ghiaccio di Via Galvani facendo il minimo sindacale, andando in vantaggio immediatamente e non perdendo la testa quando, nella seconda frazione, i Foxes riescono a recuperare dal punteggio di 1-3 al 3-3.

Un Bolzano a corrente alternata, come quasi sempre in questo avvio di stagione regolare, esce sconfitto dalla Stadthalle di Klagenfurt dove i padroni di casa si sono meritatamente imposti per 4-2 al termine di un match dai due volti, con i Foxes che hanno saputo mettere alle corde i campioni ICEHL in carica per quasi tutta la frazione centrale ma si sono dimostrati incapaci di sfruttare le occasioni in superiorità numerica. A questo Bolzano manca la continuità nel gioco e, di conseguenza nei risultati; fino ad ora i nuovi acquisti non hanno convinto del tutto, ma è anche

Come un raggio di sole che sbuca fra le nuvole in una giornata piovosa, il Bolzano torna finalmente a vincere davanti al suo pubblico, sconfiggendo per 4-3 gli ungheresi del Fehervar al termine di una partita che, fino a metà del terzo periodo, era stata largamente dominata dai biancorossi, i quali conducevano tranquillamente per 4-1, prima che il gol fortunoso di Nilsson riaccendesse nuove speranze agli ospiti. Rispetto alla partita giocata contro il Dornbirn giocata 24 ore prima, è sembrato tutto un altro Bolzano: propositivo, deciso, organizzato. Buona la prova di

Come domenica a Villach in ICEHL, anche questa sera al Palaonda il Bolzano va sotto, rimonta portando la partita all'overtime, si trova in inferiorità numerica (questa volta per un fallo INESISTENTE fischiato a Gazley) e viene punito ad un soffio dalla sirena. Il Salisburgo vince per 3-4 pur privo di 11 titolari e si porta a casa anche la vittoria del girone H in questa CHL; il Bolzano per quasi 2 tempi ha subito l'iniziativa avversaria poi ha giocato una terza frazione "alla garibaldina" ed è riuscito a portare la partita al

Continua il periodo nero per il Bolzano! Dopo Innsbruck, Villach e Salisburgo, anche i Dornbirn Bulldogs sconfiggono i Foxes che, sul ghiaccio amico del Palaonda, si devono inchinare ancora una volta agli avversari che si impongono per 2-5 al termine di un match in cui gli ospiti hanno fatto davvero il minimo sindacale che però è bastato a mettere sotto le volpi biancorosse che paiono essere in crisi di identità; troppo confusionaria, pasticciona ed approssimativa la squadra di coach Mason per essere il "vero" Bolzano, quello che lotta

Un gol di Hughes, arrivato a soli 37 secondi dallo scadere dell'overtime condanna il Bolzano alla seconda sconfitta consecutiva; infatti, dopo aver malamente perso contro l'Innsbruck nella partita disputata sul ghiaccio del Palaonda venerdì sera, i Foxes devono cedere le armi anche alla Stadthalle di Villach, arrendendosi solo al supplementare per 6-5 ai padroni di casa, a lungo in vantaggio di due reti. ancora una volta il Bolzano ha pagato la