user_mobilelogo

Commenti Partite

Un Bolzano privo degli infortunati Stollery, Alberga, Insam, Gazley e dello squalificato Halmo regge 2 tempi contro un Klagenfurt cinico e spietato (nonchè aiutato da una buona dose di fortuna sulle prime due reti) ma finisce per essere travolto con un pesantissimo 0-6 finale che permette agli ospiti di aggiudicarsi gara 1 di questa serie di finale. Mattatori della serata Petersen, autore di una tripletta e Dahm, capace di mantenere inviolata la propria gabbia; per il Bolzano invece una serata da dimenticare, a cominciare dalla prestazione di Irving,

Storia di un confronto lungo 93 anni - di Podlosky -

Alla Erste Bank Arena di Vienna si sta giocando il primo overtime fra Vienna e Bolzano; è il minuto 73:11, i Foxes stanno mettendo pressione ai Capitals, Plastino vede Robertson sulla blu di attacco e lo serve; il numero 20 biancorosso scocca un tiro teso ma centrale verso la porta avversaria e Starkbaum si prepara a bloccarlo senza troppi problemi, ma sulla traettoria di quel tiro c'è Miceli che alza la stecca e devia il disco

Vienna si aggiudica gara 4 di semifinale imponendosi per 4-1 contro un Bolzano apparso in più frangenti senza idee ed in riserva di energie; la vittoria dei Capitals è stata assolutamente meritata e solo un grande Irving ha evitato che il passivo potesse diventare più pesante. I Foxes stanno risentendo più del dovuto delle assenze di Stollery, Alberga e Gazley; l'attacco fatica a girare mentre la difesa, a parte un monumentale Robertson e Plastino, attraversa dei passaggi a vuoto piuttosto preoccupanti. Evidentemente

Il Bolzano si impone per 4-2 al Palaonda, aggiudicandosi così gara 5 della serie di semifinale al termine di un'altra dura battaglia contro Vienna con gli ospiti che erano pure passati in vantaggio per due volte grazie a Loney, ma Miceli e Bernard hanno recuperato gli svantaggi e poi Fournier ha portato in vantaggio i Foxes prima che Frigo chiudesse definitivamente i conti con l'empty-net gol. La partita è stata maschia con molte cariche chiuse da entrambe le parti, con

Bolzano mantiene il vantaggio del fattore campo e si impone per 6-3 sui Vienna Capitals dopo una partita accesa e, purtroppo, segnata dalla bruttissima carica di Fischer ai danni di Catenacci che, fortunatamente, non ha portato a danni per l'attaccante biancorosso, uscito dal ghiaccio intontito alla fine della seconda frazione e poi tornato a giocare nel terzo periodo. 4 delle 6 reti biancorosse sono arrivate grazie agli special team (3 reti nelle 3 superiorità numeriche ed 1 rete con l'uomo in meno). Sugli scudi il guardiano biancorosso